I racconti di Kolyma - Varlam Salamov (1978)



I racconti di Kolyma - Varlam Salamov (1978)
AudioBook | Language: Italian | MP3 64 kbps | 194 mb
Genre: Drama / History
Da: Il 3' Anello - Ad Alta Voce - Radio Tre (Gennaio 2005)
Legge: Piero Baldini
Introduzione: Graziella Pulce,
Traduzione: Sergio Rapetti per edizioni Einaudi
regia di: Anna Antonelli
a cura di: Fabiana Carabolante

n.21 Capitoli formato mp3

La nostra epoca ¨¨ riuscita a far dimenticare all'uomo che ¨¨ un essere umano.
Si era creato un gruppo di medici e infermieri che cercavano di fare ogni cosa nel migliore dei modi. Per moltissimi di loro si trattava di un dovere sacro: rendere un servizio per la preparazione medica ricevuta, aiutare la gente.
Un libro che appartiene al medesimo filone di Se questo ¨¨ un uomo di Primo Levi e Una giornata di Ivan Denisovic di Aleksandr Solzenicyn. Una testimonianza dall'inferno della terra, da uno di quei microcosmi di dannazione, che il Novecento, con le sue utopie di razionalit¨¤ scientifica, progresso e sviluppo tecnologico, ¨¨ stato generosamente in grado di organizzare.
Salamov (1907-1982) studi¨° diritto all'universit¨¤ di Mosca, ma la sua vocazione era la letteratura. Negli anni Trenta il regime staliniano lo condann¨°, per motivi a dir poco impalpabili e pretestuosi, ai lavori forzati nelle miniere della Kolyma, in Siberia.
La Kolyma ¨¨ in realt¨¤ una grande industria sovietica, dove i detenuti lavorano come schiavi, senza diritti e senza retribuzione.
Salamov riusc¨¬ a sopravvivere, seguendo i corsi da infermiere, aiutato da un medico detenuto, A. M. Pantjuchov.
La pubblicazione di questi racconti fu, anche in anni recenti, tribolata e ostacolata con ogni mezzo. In essi, con grande forza espressiva, Salamov sa renderci la durezza dei lager e delle prigioni sovietiche, le umiliazioni, le botte, la fame, la vita elementare a cui erano costretti i prigionieri.
Basta un niente, un'esclamazione ad alta voce, un'osservazione inoffensiva, persino il silenzio, per essere fucilati.
Ne esce l'affresco di un universo estremo, che non impedisce tuttavia si facciano strada gli elementi principali del cuore umano, sia positivi che negativi: la crudelt¨¤, la delazione, l'oppressione, il torbido esercizio del potere, ma anche la solidariet¨¤, la bellezza, il gusto del lavoro (in ospedale) ben svolto.
La farsa del procedimento giudiziario, le accuse surreali ed inventate, la figura incombente del giudice istruttore, che blandisce e minaccia l'imputato, danno concretezza e realt¨¤ ai peggiori incubi kafkiani.
Sulla realt¨¤ della Kolyma, cos¨¬ come descritta da Salamov, lo stesso Solzenicyn ebbe a dire:
L'esperienza di Salamov nei lager ¨¨ stata pi¨´ amara e pi¨´ lunga della mia, e con rispetto riconosco che proprio a lui e non a me ¨¨ stato dato in sorte di toccare il fondo di abbrutimento e disperazione verso cui ci spingeva tutta l'esistenza quotidiana nei lager.

The stories:
The complete set of Kolyma Tales is based on two areas: personal experiences and fictional accounts of stories heard. He attempted to mix fact and fiction, which leads to the book being something of a historical novel. The style used is similar to Chekhov's, in which a story is told objectively and leaves the readers to make their own interpretations. Often brutal and shocking, the matter-of-fact style makes them appear more hard-hitting than using a sensationalist style. The stories are based around the life of the prisoners (political or professional) in the camp and their relations with the officials. We find accounts of prisoners who have become totally dispassionate, insane under the barbaric conditions, unemotionally murderous and suicidal. Despite being written about imprisonment under the Stalinist regime, Shalamov didn't make a single mention of Stalin in the book except for a brief mentioning of a large portrait of the man in an administrator's office.
Varlam Tichonovic Salamov nasce a Vologda (Russia) nel 1907 da un prete ortodosso, nel 1924, conclusi gli studi secondari, si trasferisce vicino a Mosca, dove lavora come operaio in una conceria. Nel 1926 viene ammesso al Primo corso della Facolt¨¤ di Diritto sovietico all'Universit¨¤ di Mosca e l'anno dopo partecipa alle commemorazioni del decennale della rivoluzione d'Ottobre sotto le insegne dell'opposizione.
Nel 1929 viene arrestato per la diffusione del Testamento di Lenin in chiave antistaliniana e condannato a tre anni di lager, che sconter¨¤ a Visera, negli Urali settentrionali. Liberato alla fine del 1931, Salamov torna a Mosca poco dopo e lavora in vari periodici. Nel 1936 pubblica il primo racconto su una rivista, ma il 12 gennaio 1937 viene arrestato con l'imputazione pi¨´ grave, il famoso articolo 58 che riguarda l'attivit¨¤ controrivoluzionaria, in particolare trockista, per la quale viene condannato a cinque anni di reclusione in un lager per lavori pesanti. Trasferito in Siberia, nella regione della Kolyma, vi rimarr¨¤ fino al 1953, subendo ulteriori condanne basate sul metodo della delazione. Pi¨´ volte destinato ai cantieri pi¨´ duri, all'estrazione nei bacini auriferi o nelle miniere di carbone, pi¨´ volte ridotto al limite estremo della sopravvivenza, non accetta mai di tradire i compagni con qualche confessione delatoria che gli permetterebbe di scampare a una morte quasi certa. Ormai ridotto allo stremo delle forze, nel 1945 riesce a farsi ricoverare in ospedale, dove conosce il dr. Pantjuchov, che cerca di trattenerlo in reparto il pi¨´ a lungo possibile.

[Fast Download] I racconti di Kolyma - Varlam Salamov (1978)


Ebooks related to "I racconti di Kolyma - Varlam Salamov (1978)" :
Family Jewels
Scandalous Behavior
Foreign Affairs
Through the Dark
This is War, Baby
Ray Bradbury - The Illustrated Man (Audiobook)
Shane Kuhn - Il manuale dello stagista killer
Slipping into Shadow
Return to The Deep
Robert Holmes - Doctor Who: The Two Doctors
Copyright Disclaimer:
This site does not store any files on its server. We only index and link to content provided by other sites. Please contact the content providers to delete copyright contents if any and email us, we'll remove relevant links or contents immediately.